Bus notturni | Interpellanza 20.11.2017

Egregio signor sindaco, gentile signora municipale, egregi signori municipali,

grazie al successo dell’iniziativa popolare cantonale “Ticino 3.0” e al controprogetto del Consiglio di Stato (approvato poi dal Gran Consiglio), dallo scorso giugno i bar e ritrovi pubblici del nostro Cantone possono chiudere alla sera alle 2:00, anziché alla 1:00. Questo prolungamento degli orari è concesso al venerdì, al sabato e nei giorni prefestivi. Questa maggiore apertura dei bar è stata abbracciata da diversi locali del Locarnese (17 secondo un articolo apparso nelle settimane scorse sul Corriere del Ticino) e garantisce più vitalità al turismo e più opportunità per giovani e meno giovani durante le ore notturne.
Considerando le forti interconnessioni con Locarno, dove gran parte dei losonesi trascorre la propria serata, e considerando la futura messa a punto delle linee di autobus nel Locarnese, prevista dal terzo Programma d’agglomerato del Locarnese (PALoc 3), vorremmo chiedere al Municipio di proporre alla Commissione regionale dei trasporti l’istituzione di corse notturne. Difatti, la situazione attuale risultava insoddisfacente già prima del prolungamento degli orari d’apertura degli esercizi pubblici, in quanto l’ultimo bus della Linea 7 in direzione di Losone parte alle 00:01 dalla stazione di Locarno, dopodiché per tornare verso il nostro Comune è necessario prendere un taxi, andare a piedi o munirsi di vetture private.
Il problema si è appunto accentuato con l’apertura prolungata e non riguarda solamente i giovani, bensì pure i turisti e coloro che decidono di trascorrere la serata fuori, lasciando a casa la macchina.
Una possibile soluzione potrebbe consistere in due corse aggiuntive notturne (p.es. alla 1:00 e alle 2:00) da Locarno stazione in direzione di Losone. Visto l’impegno della nostra società e del nostro Comune nell’effettuare scelte più ecosostenibili, l’impiego di bus notturni permetterebbe all’utenza di avere una valida e solida alternativa all’automobile, garantendo il rispetto dell’ambiente. Queste corse aumenterebbero pure la sicurezza sulle strade, poiché i cittadini che sceglieranno di lasciare a casa la propria vettura non potranno in alcun modo causare incidenti dovuti alla guida in stato di ebrezza. Siccome siamo coscienti che uno dei maggiori problemi del servizio pubblico è il suo finanziamento, affinché queste corse notturne aggiuntive possano nascere e perdurare, si potrebbe prevedere un supplemento notturno al biglietto ordinario, come già fatto in località della Svizzera interna. Tuttavia, questa misura dovrebbe essere presa solamente in caso che il servizio aggiuntivo non fosse assolutamente finanziabile in altra maniera e che nessun tipo di contributo da parte dei Comuni toccati (Locarno, Solduno e Losone, senza considerare il potenziamento della Linea 7 con l’attuazione del PALoc 3) possa essere ragionevolmente richiesto.
Considerando quanto espresso sopra ed essendo consapevoli che gli orari e l’organizzazione delle linee di autobus non competono direttamente al Municipio, chiediamo:

  • condivide che ci siano le premesse per istituire almeno due corse aggiuntive notturne?
  • quali passi devono essere intrapresi per introdurre tali corse?
  • come valuta il Municipio la richiesta di farsi portavoce della proposta presso la Commissione regionale dei trasporti?
  • il Municipio sarebbe disposto a cofinanziare il progetto?

Romolo Pawlowski
A nome del Gruppo PPD + GG